Swiss Israel Day 2017: nessun brindisi per l’Apartheid!

Riceviamo e diffondiamo:

Qualche considerazione sul presidio contro lo swiss israel day

Tzipi Livni, ex tenente delle forze di occupazione israeliane, ex membro del Mossad, responsabile dell’operazione di omicidi di militanti palestinesi denominata “Collera di Dio”, ricercata per crimini di guerra e contro l’umanità per il suo ruolo in qualità di Ministra degli Esteri durante l’operazione “Piombo Fuso” (2008-2009), quando le bombe al fosforo bianco israeliane causarono oltre 1400 morti e 5000 feriti palestinesi. Rifiutata o dichiarata “non gradita” da diversi Paesi europei come il Belgio, il Regno Unito e lo Stato spagnolo.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

barrikade.info: nuovo sito di controinformazione svizzero tedesco

barrikade.info – Cos’è?

barrikade.info è una piattaforma informativa pubblica, che rende visibili notizie attuali, analisi e dibattiti tramite una prospettiva anti-autoritaria e rivoluzionaria. L’obiettivo è quello di non essere solo una piattaforma, ma anche di prendere parte all’attuale lotta empancipatoria nella Svizzera tedesca. barrikade.info dovrebbe ridurre l’odierno vuoto d’informazione nel panorama mediatico e permettere discorsi alternativi. Comprende un calendario pubblico e offre a individui e gruppi la possibilità di condividere i propri contenuti.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

28 maggio: presidio contro lo Swiss Israel Day

Riceviamo e diffondiamo:

Domenica 28 maggio: presidio in solidarietà con il popolo palestinese e i/le prigionieri/e in lotta.

Dalle 16.00, davanti al Palazzo dei Congressi a Lugano, in Piazza Indipendenza 4.

Maggio 1948: lo stato di Israele nasceva sulle macerie di 531 villaggi palestinesi, migliaia di morti e oltre 700 mila palestinesi espulsi/e dalle loro terre, spinti/e verso i paesi arabi vicini e altri luoghi del mondo, in quella che i/le palestinesi chiamano la Nakba, la catastrofe.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Germania – Le lotte dei/delle migranti nei centri di accoglienza a Berlino e Monaco di Baviera.

Fonte: hurriya.noblog.org

Molti credono che le proteste nell’ambito della cosiddetta “accoglienza” dei e delle migranti avvengano solo in Italia, in alcune strutture gestite da privati. Chi invece pone attenzione alle lotte portate avanti dalle persone segregate ovunque in Europa in questi tipi di centri non può che apprendere da queste stesse lotte le reali condizioni di segregazione, violenza e sfruttamento insite in un sistema che ha come presupposto la gestione e il controllo delle vite delle persone.

Traduzione da: Oplatz.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Carcere Bässlergut sotto attacco

da barrikade.info

Di seguito i comunicati di due azioni dirette nei confronti dei responsabili dell’ampliamento del carcere per persone migranti di Basslegut, a Basilea.

Basilea: Attacco incendiario al cantiere di Bässlergut

“Nella notte del 19 maggio abbiamo compiuto un incendio nel cantiere della prigione di Bässlergut. L’obbiettivo era il maggior danno possibile senza mettere in pericolo delle persone.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Scuola Aurea – Biasca: Prima scuola elementare libertaria in Ticino

Il 21 maggio 2017 alle ore 15.00 allo Spazio Edo presso il CSOA Molino – Viale Cassarate 8, Lugano Invito

Con piacere vi invitiamo alla presentazione della scuola Aurea di Biasca. La scuola Aurea, che aprirà a settembre, vuole praticare il modello delle scuole libertarie già esistenti in Europa e nel mondo. L’educazione libertaria non è un metodo pedagogico ma è un profondo atto di fiducia verso il bambino e la natura umana. In questa giornata verrà presentata la nostra scuola, i punti e principi di base che si vogliono mettere in pratica.

Il Comitato Associazione Scuola Aurea

 

Posted in Generale | Leave a comment

Dietro le griglie sioniste: la dignità

Testo ripreso e tradotto da noestamostodxs.tk

Esiste una terra chiamata Palestina, che balza agli onori della cronaca dei mezzi di comunicazione di massa solo quando il frastuono dei bombardamenti non si puo’ piu’ coprire o quando un qualche “terrorista” offre la scusa ideale per giustificare la vendetta e la dominazione coloniale di Israele sugli/sulle abitanti di questa terra martirizzata.

La grande maggiornaza sa che tra Belen e Gerusalemme nacque un uomo chiamato Gesu’: ma quanti sanno che oggi un muro alto 8 metri e lungo 700 km separa le due città? Quanti sanno che esattamente 49 anni fa un gruppo di paramilitari di nome Haganà – corpo di autodifesa ebraico – spazzo’ via tutte le persone arabe e vi si stabili formalmente come stato di Israele? Quanti sanno che piu di 700’000 palestinesi sono dovuti fuggire davanti ai massacri compiuti dagli invasori? E che 400 villaggi palestinesi sono stati rase al suolo e cancellati dalla mappa e dalla memoria? Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

G20 ad Amburgo: welcome to hell!

Fonte: https://g20tohell.blackblogs.org/

Il prossimo vertice, dei capi di governo e i venti stati più ricchi e potenti del mondo, si terrà il 7 e 8 Luglio 2017 ad Amburgo. Il tutto si svolgerà tra i padiglioni della Messenhalle nel centro della città e nel quartiere popolare di St. Pauli. Il potere autoritario sarà accompagnato da migliaia di delegati e giornalisti, e saranno protetti da una armata di polizia, servizi segreti e apparati militari.

Il loro scopo con le associazioni internazionali e la ONG sarà quella di formulare e stabilire decisioni. Gli organizzatori tedeschi affronteranno temi a sfondo sociali, come quelli sui diritti delle donne, l’immigrazione e il diritto alla salute. Questi sono argomenti populistici, perché fondamentalmente il G20 è per la divisione delle sfere geopolitiche di interesse e pretese di potere e al coordinamento dello sfruttamento globale.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Traduzione italiana dei primi due numeri di Paroles en Exil

Pubblichiamo la traduzione in italiano dei primi due numeri di Paroles en Exil, raggruppati in un singolo opuscolo.

Versione per la lettura qui.

Versione per la stampa impaginata ad opuscolo qui.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Traduzione italiana di enough!

È uscita la traduzione italiana dei primi tre numeri di enough!, giornale scritto da persone migranti in svizzera. Versione per la lettura quì. Per la stampa quì.

Dall’introduzione alla traduzione italiana:

La traduzione in italiano di enough! nasce dalla volontà di diffondere in italiano questo giornale. Abbiamo trovato interessante che ci fossero articoli scritti da persone che vivono sulla propria pelle l’esperienza della migrazione in svizzera e che lo scopo della pubblicazione fosse anche di diffondere notizie di atti di rivolta individuale o collettiva al fine di fomentare la solidarietà. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Corteo a Basilea. Carcere Bässlergut: demolire, non ampliare!

da barrikade.info

Corteo sabato 27 maggio 2017 alle 17, Dreirosenpark Basel

Il carcere Bässlergut si trova già da tanto ai margini del parco Langen Erle. Rappresenta sia un regime migratorio disumano che il controllo e l’incarcerazione di persone che non sono conformi alle categorie e norme di questa società o che non le rispettano. Proprio accanto alla prigione c’è un cosiddetto centro di registrazione e di procedura per richiedenti d’asilo che, in futuro, verrà riconvertito in un lager federale. Questo nome non inganna sul fatto che si tratta di sistemare persone in lager così da tenerle costantemente sotto controllo, mentre vengono suddivise tra quelle meritevoli di protezione e sfruttabili e quelle superflue che possono essere espulse.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Rastrellamenti a Milano Centrale e persona uccisa a Roma

Riportiamo alcune notizie dall’Italia. Negli ultimi giorni, prima a Milano e poi a Roma, lo stato ha messo in atto dei rastrellamenti «anti-migranti». A Roma, un venditore ambulante senegalese è stato ucciso dalla polizia durante la caccia all’uomo, mentre a Milano un ingente dispiegamento di sbirri antisommossa ha messo in atto dei controlli a tappeto nei confronti di chiunque potesse sembrare «unx migrante» in una vera e propria operazione di «selezione razziale».

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Oppressioni specifiche: spunti di riflessione sulla detenzione delle persone trans

Riceviamo e pubblichiamo

Troppo spesso il discorso contro la detenzione amministrativa utilizza le categorie migrante ed immigrato.

Queste categorie, che usando un termine maschile alimentano l’immaginario dell’uomo africano in fuga dalla guerra e in cerca di un lavoro che gli permetta di mantenere la famiglia, da una parte appiattiscono l’analisi e dall’altra ci permettono di non problematizzare le differenze che caratterizzano le individualità anche fra i\le solidali. Quando parliamo di migranti ad esempio dimentichiamo che

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Uno squat di migranti a Zurigo: “Lottate con me contro il sistema dei campi”

Dell’autorganizzazione dei/delle migranti e dei solidali in Svizzera avevamo già parlato in questo articolo. Ci sembra importante diffondere informazioni su un’altra esperienza di autorganizzazione, che nasce da una lotta, in corso da anni, contro l’essere costretti a vivere nei bunker sotterranei e in generale nei centri di accoglienza istituzionali, e il controllo dello Stato.
Mario Fehr, direttore del dipartimento di sicurezza, ha recentemente emanato una nuova regolamentazione restrittiva per i/le migranti che vivono a Zurigo. Da marzo i/le migranti devono dormire nei bunker sotterranei (costruiti decenni fa come rifugi anti-atomici) ogni sera, se vogliono ottenere il sussidio statale di 7/8 franchi. A Zurigo sono stati aperti 7 NUK (Notunterkünfte – rifugi di emergenza) a Adliswil, Embrach, Hinteregg, Kemptthal, Kloten, Urdorf and Uster.

Traduzione da Ajour-mag.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

6 maggio – Presidio contro le deportazioni: Rampinini deporta, facciamola chiudere

Sono mesi che lo Stato italiano deporta in modo regolare e sistematico le persone migranti fermate dalla Svizzera alla frontiera di Chiasso.

Lo Stato ogni giorno priva della libertà di movimento e di autodeterminazione tutte coloro che non possiedono i documenti richiesti dal suo apparato burocratico e dalle sue leggi: deportando e incarcerando chi non rientra nei ranghi della sua legalità, lo Stato cerca di riaffermare il suo controllo su ogni aspetto delle nostre vite.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

400 persone DLTIQ* in strada per esprimere la propria rabbia contro i rapporti di potere patriarcali

Riportiamo un comunicato del corteo notturno del 21 aprile 2017 a Berna.

Noi, persone Donne*, Lesbiche*, Trans*, Inter*, e/o Queer* (FLTIQ*), siamo scese oggi in piazza per urlare la nostra collera contro i rapporti di potere patriarcali ancore e sempre esistenti, e contro ogni altra forma di oppressione.

Circa 400 persone hanno partecipato alla marcia colorata nelle strade di Berna per esigere di essere considerate come individu* e di essere rispettate, indipendentemente dai generi o dagli orientamenti sessuali (autodefiniti).

A questa manifestazione hanno preso parte unicamente delle persone che si definiscono come Donne*, Lesbiche*, Trans*, Inter* e/o Queer*, al fine di creare uno spazio libero al di fuori della quotidianità dominata dagli uomini cis, e di sradicare gli stereotipi sessisti ed eteronormativi, gli abusi sessisti e sessuali, le violenze verbali e fisiche e tutte le altre forme di omo*fobia e di trans*fobia.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Iniziative mese di maggio 2017

12.5.2017 – Serata Informativa sulle lotte in Kurdistan

19:00 Cena vegan
20:30 L’esperienza di una compagna che ha visitato il Rojava e i gruppi internazionalisti. Aggiornamento sulla situazione in Kurdistan.

__________________________

13.05.2017 – Mapuche: La Resistenza Anticapitalista

Serata informativa sulle lotte del Popolo Mapuche
Iniziativa benefit per la comunità Mapuche Nanco in recupero territoriale.
19:00 Cena vegan
Banchetto informativo,  in sostegno al Popolo Mapuche
Mostra fotografica “TAIN WEICHAN” = La nostra lotta
Proiezione documentario: Comunità in Resistenza Narciso Ñanco  (15 min)
Collegamento dal territorio Mapuche con una compagna della Rete Internazionale in Difesa del Popolo Mapuche.
Il dibattito tratterà delle devastazioni delle multinazionali in territorio Mapuche, la legge antiterrorista di Pinochet, i prigionieri politici Mapuche.



26.5.2017 – Iniziativa antifascista – Fascisti, nazisti e altri razzisti in Svizzera Tedesca.

La presentazione vuole dare una breve sintesi dei gruppi razzisti e xenofobi presenti in Svizzera tedesca: quali sono le loro strategie e raggi di azione e quali mezzi sono a disposizione del movimento antifascista per contrapporsi e lottare contro di essi. Chi sono le organizzazioni che dominano il panorama elvetico di estrema destra?Quali sono i loro esponenti principali e  come mettergli i bastoni fra le ruote? A seguire un contributo sulla situazione in Ticino.

Dove: Csoa il Molino – Spazio Edo

Posted in Generale | Leave a comment

Di migranti, controllo e menzogne di Stato

Articolo pubblicato sul periodico anarchico VOCE LIBERTARIA, N.37 clicca qui

di Argo

Succede che un giorno di gennaio, nelle prime ore del mattino, da una delle diverse radio di Stato viene fatto un appello alla popolazione ticinese. Succede che chi parla alla radio racconta che quella stessa mattina, mentre si dirigeva in studio che era ancora notte, avvistava diverse persone camminare a bordo dell’autostrada, in fila indiana. La zona in questione, viene detto, è quella di Chiasso, poco distante dalla frontiera che separa Svizzera e Italia, e ciò fa supporre agli ascoltatori che con ogni probabilità le persone in fila indiana sono migranti che tentano un passaggio di fortuna per penetrare in territorio svizzero. Chi parla alla radio prosegue dicendo che nell’avvistare queste persone, faceva ciò che ogni buon cittadino avrebbe fatto: chiamare la polizia Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Vallese: detenuto migrante incendia la sua cella nel centro di espulsione di Granges

Dai media apprendiamo che domenica 16 aprile, poco dopo le 11 del mattino, un detenuto rinchiuso nel centro di detenzione per stranieri in vista di espulsione di Granges (VS) ha dato fuoco alla sua cella. Il detenuto, di 19 anni di nazionalità marocchina, sarebbe riuscito a dare fuoco alla sua cella in maniera «indeterminata». Dopo l’arrivo dei pompieri è stato portato in elicottero all’ospedale universitario di Ginevra. La sua vita è in pericolo.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Italia: Il decreto Minniti-Orlando sull’immigrazione è legge

Articolo pubblicato su Rivista “INTERNAZIONALE” , 12 aprile 2017. Leggi

Il 12 aprile la camera ha approvato il decreto Minniti-Orlando sull’immigrazione con 240 voti a favore, 176 voti contrari e 12 astenuti. Il governo di Paolo Gentiloni ha blindato il decreto ponendo la mozione di fiducia, che è stata approvata con larga maggioranza l’11 aprile. Il decreto, presentato dall’esecutivo lo scorso febbraio, era già stato approvato dal senato, sempre con un voto di fiducia, il 29 marzo. Il termine per trasformare il decreto in legge sarebbe scaduto la prossima settimana, ma con la fiducia le opposizioni non sono potute intervenire sul testo della legge né proporre emendamenti e questo ha accelerato l’approvazione della misura.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Presidio free Nekane sabato 15 aprile 2017

-> Riceviamo e pubblichiamo il presente appello.

 appello a colori   –   appello in bianco e nero

PRESIDIO DI SOLIDARIETÀ PER NEKANE TXAPARTEGI!

SABATO 15 APRILE 2017 ALLE 17:00
PIAZZA GOVERNO (Pza. della F003) BELLINZONA

Nekane Txapartegi è una giornalista e attivista basca incarcerata a Zurigo un anno fa, il 6 aprile 2016.

Arrestata una prima volta in Spagna nel 1999, in cella venne ripetutamente torturata e violentata sessualmente dai paramilitari della Guardia Civil. Dopo nove mesi di detenzione preventiva, Nekane fu rilasciata su cauzione. Durante il processo nel 2007 venne condannata a 6 anni e nove mesi, accusata di aver partecipato a una riunione con degli attivisti baschi a Parigi e di aver fornito due passaporti a presunti membri di ETA. I capi di accusa si basano su dichiarazioni rilasciate sotto tortura. Nekane fuggì così dalla Spagna e nel 2015 venne identificata dai servizi segreti spagnoli a Zurigo (pratica illegale), portando al suo arresto. Da allora lo Stato spagnolo ha fatto pressione sulle autorità elvetiche, affinché acconsentissero all’estradizione.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Grecia – Le lotte di reclus* e solidali nei centri di detenzione ad Atene

Fonte: hurriya.noblogs.org

Nella Grecia dove decine di migliaia di persone sono recluse nei centri di detenzione sul continente, negli hotspot e ora anche nei nuovi “centri di espulsione” sulle isole, non si è mai fermata la resistenza delle persone imprigionate e il supporto dei solidali all’esterno.

Lo scorso dicembre nel centro di detenzione femminile di Elliniko, alle porte di Atene, era stata reclusa anche Lola Gutierrez, una sindacalista della CGT spagnola, fermata in aeoporto con l’accusa di aver aiutato un curdo a raggiungere Barcellona. Lola, nei

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Sabato 8 aprile: presidio a Como

Gli sforzi delle istituzioni per normalizzare la situazione alla frontiera Como-Chiasso hanno dato, almeno in parte, i loro frutti: negli ultimi mesi i riflettori sull’argomento si sono spenti e l’allarmismo tanto caro ai mezzi di informazione ha lasciato spazio all’indifferenza.

Mentre il dibattito è stato sedato, la repressione ha costretto anche chi se ne interessa a limitarsi a prendere atto degli avvenimenti.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Domenica 2 aprile 2017 – Pranzo e torneo di scopa

Domenica 2 aprile 2017 – CSOA il Molino

L’Infoshop Spazio Edo riapre dopo una risistemazione del locale con nuove aggiunte di materiali (libri, volantini, opuscoli, adesivi). Un momento per poter sfogliare gli ultimi aggiornamenti, confrontarsi e lottare per un mondo senza gabbie ne confini.

 

12:30 Pranzo popolare vegan (gradita la conferma di presenza all’e-mail freccia@tracciabi.li)

14:00 Torneo di scopa a coppie

Iniziativa di autofinanziamento a sostegno delle lotte contro le frontiere e il razzismo.

Posted in Generale | Leave a comment

Nuova pubblicazione: Paroles en Exil

Dalla svizzera francese il primo numero di Paroles en Exil, una nuova pubblicazione che riporta testimonianze delle esperienze di persone migranti che si trovano in Svizzera.

Traduzione italiana disponibile quì.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

La svizzera autorizza l’estradizione di Nekane

Oggi, apprendiamo della decisione dell’Ufficio federale di giustizia di estradare in Spagna Nekane Txapartegi, militante basca della sinistra indipendentista. Decisione alla quale potrà essere fatto ricorso entro 30 giorni dalla sentenza. Nekane, dopo essere fuggita dalla spagna nel 2007, venne identificata nel 2015 a Zurigo dai servizi segreti spagnoli che portarono al suo arresto il 6 aprile 2016. Da allora si trova nel carcere di Zurigo in attesa della decisione da parte delle autorità svizzere in merito alla sua estradizione. Le accuse nei suoi confronti, ovvero di collaborazione con l’organizzazione ETA, furono ottenute per mezzo di torture subite quando, nel 1999, venne arrestata dalla guardia civil nel corso di operazioni “antiterroristiche”. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Una giornata all’interno di un centro federale di “registrazione”

 Testo pubblicato l’11 marzo 2017 sul blog del collettivo “Droit de rester” : https://droit-de-rester.blogspot.fr

Qualche racconto di vita quotidiana carceraria dei centri di registrazione, centri dai quali è difficile uscire per le persone incarcerate così come lo è entrare per chi vorrebbe dare loro sostegno. Dei “centri”/ campi di “registrazione”, di “sistemazione”, e già centri di “procedura”, dove tutto il processo di rinvio, dall’arrivo all’espulsione, è gestito all’interno della struttura nel giro di qualche settimana… La detenzione amministrativa come sistema di reclusione, di smistamento e deportazione delle popolazioni indesiderate. È ormai più che tempo di abbattere i muri di queste prigioni…

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

À la guerre comme à la guerre

Fonte: YallahComo

A poche settimane di distanza dalla morte del ventenne maliano, un’altra persona è rimasta folgorata cercando di salire sul tetto di un treno diretto in Svizzera.

“Non c’è nessun posto sicuro se non è garantita la libertà di frequentarlo. Non c’è nessuna libertà se non viene garantita la sicurezza del libero andare”.

Sone parole di Minniti, il ministro dell’interno italiano, paradossalmente usate per fare propaganda del suo nuovo decreto sulla sicurezza. Dopo quello con cui ha rilanciato il sistema di detenzione ed espulsione dei migranti, le forze Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

_Quando l’accoglienza delle persone in esilio diventa un business

 

Fonte: renversé.co

Questo testo è il seguito di una prima analisi pubblicata su renversé, dell’evoluzione dell’accoglienza dei/delle richiedentx d’asilo in Svizzera , «Verso un’accoglienza carceraria dei/delle migranti» (traduzione italiana).

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Aqui no se rinde nadie!

Sono passati 14 anni dalla scomparsa di Dax, compagno ucciso durante un agguato fascista, e dagli scontri all’ospedale San Paolo di Milano.
In una fase storica in cui assistiamo a un progressivo diffondersi di politiche di esclusione a danno di profughi ed immigrati, e il proliferare di rigurgiti razzisti che ne giustificano l’applicazione, questo anniversario lo dedichiamo a due migranti uccisi dal servilismo fascista e dall’arroganza del capitalismo. Si tratta di Abd El Salam, ucciso nel settembre scorso a Piacenza Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Berna: attacco contro l’architetto del nuovo centro federale di Chevrilles

Fonte: renversé.co

Di seguito riportiamo il comunicato che rivendica un attacco di vernice avvenuto a Berna contro lo studio di architetti “W2”, responsabili di aver progettato i muri del nuovo Centro federale di Chevrilles in Svizzera.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Giubiasco: scritte e vernice contro la Lega

Dai media apprendiamo che la notte prima della festa della Lega dei Ticinesi del 5 marzo 2017, sui muri del mercato coperto di Giubiasco dove si è tenuto l’evento, sono apparse della vernice e delle scritte contro la Lega, il fascismo ed il consigliere di stato Norman Gobbi.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Berna: annullata la manifestazione nazionalista

Fonte: renversé.co

10.03.2017, Berna.

La manifestazione prevista il 18 marzo a Berna organizzata da una coalizione di gruppi fascisti e razzisti è stata ufficialmente annullata. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Chiasso: una settantina di persone contro le frontiere che uccidono

Resoconto del presidio-corteo del 2 marzo 2017

Verso le 17.30 la gente ha iniziato a riunirsi in Piazza Indipendenza, appendendo striscioni e distribuendo volantini ai/alle passanti. Dopo qualche discorso al megafono, senza nessuna bandiera di partito o associazioni, un piccolo corteo spontaneo si è incamminato in direzione della stazione, scandendo slogan contro frontiere, razzismo e polizia. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Berna: Ritorno su una settimana agitata

Un vento di rivolta soffia sulla capitale.
Uno stabile occupato è stato sgomberato nella giornata di mercoledi 22 febbraio e un altro ha ricevuto un avviso di sgombero per il giovedi seguente a mezzogiorno.
Motivi che hanno spinto delle persone ad uscire la sera del giorno dello sgombero per lanciarsi in piccoli scontri.
Ci sono stati altri cortei venerdi e sabato sera.

Aggiornamento del 26.02

Sabato sera una nuova manifestazione è stata annunciata per le 20 davanti al centro autonomo della Reitschule. La decisione  che è stata presa era di Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Giovedi 2 marzo – Presidio a Chiasso

Contro le frontiere e in solidarietà con chi rischia la vita per attraversarle.

il manifesto

Ore 17:30 – Piazza Indipendenza. Lunedì 27 febbraio 2017 sul tetto di un treno regionale TILO all’altezza di Balerna un uomo è morto folgorato dai fili dell’alta tensione. L’uomo era salito in Italia per riuscire a passare il confine senza controlli in quanto non era in possesso di un documento valido.

«Tragico incidente» o omicidio? Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

6 Senza Frontiere

Fonte: YallahComo

Non è dato sapere chi fosse la persona che pochi giorni fa è morta folgorata sul tetto di un treno TILO, nascondendosi dai controlli delle guardie di confine nel tentativo di oltrepassare la frontiera italo-svizzera.

Il suo nome, la sua storia, i suoi sogni sono ridotti a quei pochi tratti che l’autopsia riconsegna ai trafiletti di giornale: uomo, africano, migrante. Quello che sappiamo con sempre maggiore chiarezza, invece, è che le istituzioni continuano a silenziare gli eventi che colpiscono chi si scontra con l’ingiustizia Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Sostegno alla lotta contro gli OGM e il loro mondo

1 marzo 2017 – Fonte: renverse.co

Quando viene disturbato un congresso di scienziati sulla selezione vegetale, lì dove abitualmente lavorano nella più assoluta tranquillità ed intimità, senza rimorsi e senza realmente metterne in discussione l’operato, le reazioni sono violente e la repressione colpisce forte.
Letame all’ETH, tanto quanto ne vuoi
Il congresso scientifico sulla selezione vegetale dell’«Associazione Europea per il Miglioramento delle Piante» EUCARPIA, organizzata nell’agosto 2016 all’ETH (Scuola Politecnica Federale di Zurigo), è stato notoriamente sponsorizzato da Syngenta. Una prova, tra le tante altre, che questo genere di istituzioni pubbliche collaborano mano nella mano con  le  multinazionali dell’agrobusiness che disprezzano la vita. Continue reading

Posted in ALTRE LOTTE | Leave a comment

ORS: Braccio destro armato della confederazione svizzera per attuare la repressione sulle persone in esilio.

23.02.2017 – Svizzera – Fonte: renverse.co

Numerosi articoli, apparsi recentemente nella stampa mainstream, sono scenario di « vive critiche » nei confronti della società privata ORS ingaggiata dalla Confederazione. Attiva nel business dell’incarcerazione dei e delle migranti, da diversi anni questa impresa, con base a Zurigo, non cessa di essere denunciata da numerose organizzazioni e individui per le sue pratiche repressive.

Fondata in Svizzera, per mano  di un celebre personaggio dell’UDC, ORS è specializzata nell’ “accoglienza” delle persone in esilio. L’impresa ha Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Punto della situazione alla frontiera tra Como Chiasso

 

Versione francese

Versione tedesco

Di interessi economici, frontiere e militarizzazione

La chiusura delle frontiere svizzere messa in atto durante la cosiddetta «emergenza migratoria estiva», non è solamente l’applicazione temporanea di una «misura eccezionale», ma rientra in un piano d’azione ben piu ampio e articolato. Si tratta di un ulteriore passo atto ad inasprire e consolidare il dispositivo di controllo e repressione già presente lungo la linea di confine. La completa chiusura delle frontiere, giustificata con l’espressione più in voga del momento “situazione emergenziale”, è stata presentata come una momentanea sospensione degli accordi di Schengen, ma il passare del tempo indica effettivamente il contrario: Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

18.03.2017 – Blocchiamo Berna!

Da: renversé.co

Il 18 marzo 2017, il «Comitato Cittadino Foyer Svizzero» prevede di manifestare sulla piazza Federale per la «democrazia diretta» e l’applicazione senza eccezioni dell’iniziativa sull’immigrazione di massa.

Alla testa del comitato di organizzazione c’è Nils Fiechter (Giovani UDC), che ultimamente si è fatto notare per le sue affermazioni sulle vittime di violenze sessuali e per alimentare il dibattito sul porto del burqa con dei discorsi razzisti. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Caccia al nigeriano

Questa circolare del Ministero degli Interni datata 26 gennaio invita (o per meglio dire, ordina) le questure di Roma, Brindisi, Torino e Caltanissetta a riempire i Cie corrispettivi di persone di origini nigeriane entro il 18 febbraio, anche a costo di rilasciare anticipatamente altri reclusi. La disposizione dipende dalla stretta collaborazione nelle identificazioni con l’ambasciata della Nigeria e dalla presumibile organizzazione di un volo charter.25 Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Francia: prove di alleanza tra banlieue e testa del corteo

Articolo sui recenti fatti di Aulnay-sous-bois in Francia dove Théo, un ragazzo di 24 anni, è stato violentato e sodomizzato con un manganello da più sbirri durante un controllo di polizia. Fatto che ha scatenato una rabbia popolare nelle periferie parigine e nella capitale francese e che va a ingrossare il susseguirsi di abusi delle forze dell’ordine indirizzate soprattutto ai “non bianchi” di periferia. Abusi che, alcuni mesi fa, avevano portato al decesso di Adama Traoré, picchiato selvaggiamente dalle forze del disordine francesi (Fonte: Infoaut) Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

“Non c’è accoglienza se non ci sono i rimpatri” ovvero i nuovi-vecchi Cie

Fonte: Hurrya.noblogs.org

È dall’inizio dell’anno che la questione dei Centri di Identificazione ed Espulsione (CIE) è tornata prepotentemente nelle dichiarazioni dei politici e a interessare la stampa mainstream e non, che non perde occasione per rilanciare le posizioni di questo o quel politico di qualsiasi partito.

L’attacco terroristico al mercatino di Natale avvenuto il 19 dicembre a Berlino, compiuto probabilmente da un cittadino tunisino che era sbarcato in Italia e aveva trascorso un periodo di reclusione nel CIE di Caltanissetta, è stata la miccia per riproporre (spandendo paura tra la popolazione per convincerla così ad accettare silente qualsiasi provvedimento sulla “sicurezza”) il tema dell’identificazione dei e delle migranti ma soprattutto della loro espulsione.

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Milano – Voci da un’insolita fortezza

fonte: RadioCane

Due voci raccontano di un’insolita occupazione milanese varata sulla spinta di alcuni immigrati – tra cui una vecchia amicizia della rivolta di Corelli del 2005 – che provano ad organizzarsi fuori dai circuiti ufficiali dell’accoglienza contando solo sulle proprie capacità e sulla solidarietà immediata che incontrano. Con questo “progetto” abbandonano la scuola, dismessa per amianto, di via Imbonati e occupano un altro edificio in via Fortezza firmando un comunicato collettivo con il nome “Ci siamo”. Non più solo un “nascondiglio”, ma non ancora “casa” o “luogo politico”, la nuova fortezza lentamente prende forma. Ma non è certo un castello da sogno e non bastano i buoni propositi a scacciare problemi e guai che, se non sono già in salotto, talvolta attendono appena fuori dall’uscio, minacciando di sfondarlo per consegnarti fogli di via, mandati di cattura e decreti di espulsione.
La prima voce è di un occupante di via Fortezza, la seconda di un compagno della rete solidale. Ascolta qui.

Posted in Generale | Leave a comment

Vertice di Malta. Muri, blocchi, campi di concentramento

Fonte: Radio Blackout

Venerdì 3 febbraio a Malta si è svolto il vertice Ue sui migranti, con il chiaro obbiettivo di blindare il confine con la Libia, bloccando le partenze.In un’Europa divisa su tutto, l’unico accordo è sui muri, pattugliamenti, rastrellamenti, respingimenti. Nel Mediterraneo toccherà alla guardia costiera libica, pagata, attrezzata ed addestrata dall’Italia, il compito di bloccare i migranti. Al vertice l’UE ha appoggiato l’accordo sottoscritto il giorno precedente tra Italia e il governo di Al Sarraj.

L’accordo l’Italia – Libia prevede soldi in cambio di polizia, controlli e centri di detenzione in Libia. Sebbene il protocollo siglato confermi gli accordi sottoscritti negli anni precedenti e, in particolare quello del 2008 tra il governo italiano e quello libico,  oggi la Libia è divisa in almeno tre fazioni che rivendicano il potere e si spartiscono il paese. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

I muri sopra, le crepe in basso (e a sinistra).

Febbraio 2017 – SupMoisés – SupGaleano

La tormenta sul nostro cammino.

Per noi, popoli originari zapatisti, la tormenta, la guerra, c’è da secoli. Arrivò nelle nostre terre con la menzogna della civilizzazione e della religione dominanti. Allora, la spada e la croce dissanguarono la nostra gente. Col passare del tempo, la spada si è modernizzata, e la croce è stata detronizzata dalla religione del capitale, ma si è continuato a chiedere il nostro sangue come offerta al nuovo dio: il denaro. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Quando la polizia subisce i bunker, ridiamo…

(fonte:renverse.co)

Venerdì 13 gennaio 2017, la Radio Televisione Romanda ha riportato la notizia di una lettera di alcuni poliziotti della svizzera francese indirizzata allo Stato Maggiore della polizia ginevrina per lamentarsi delle condizioni di alloggio durante la visita dei capi di stato cinesi e turchi a Ginevra. In quell’occasione le autorità avevano mobilitato circa 300 agenti da tutto il paese, tra cui 35 ticinesi. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Il nuovo piano dell’Unione europea sull’immigrazione

Articolo ripreso dalla rivista “INTERNAZIONALE”

Il 26 gennaio si è aperto a Malta il vertice dei ministri dell’interno dell’Unione europea sull’immigrazione, in preparazione del summit che si svolgerà sempre alla Valletta il 3 febbraio proprio su questo tema. Il presidente della Commissione europea, insieme al commissario all’interno e all’immigrazione Dimitri Avramopoulos e alla rappresentante per la politica estera dell’Unione europea Federica Mogherini, hanno anticipato il piano che sarà proposto dalla Commissione europea ai capi di stato e di governo la prossima settimana.

Leggi l’articolo: Piano unione europea contro migranti

Posted in Generale | Leave a comment

Zurigo: Iniziativa contro Campi e Prigioni

No campi, no prigioni: weekend di informazione e discussioni

Una lotta offensiva contro questo mondo di campi e prigioni necessita di un linguaggio, che non si nasconda dietro frasi politiche e vada oltre le cerchie abituali. Un linguaggio, che esprima solidarietà con altre persone oppresse in maniera militante senza degradarle al ruolo di soggetti. Un linguaggio che non consista di sole parole, ma che sia comprensibile anche attraverso le azioni.

Sabotiamo i campi federali!- Venerdì 20 gennaio, alle 20.00

Nei nuovi campi federali si sta progettando di isolare, sfruttare, e infine deportare in modo più efficiente 5000 persone. In questa presentazione vogliamo fornire una panoramica dei piani dello stato svizzero e alcune idee su come intralciarli. Inoltre, ci concentreremo sullo sfruttamento sistematico nelle prigioni e sulle aziende che lucrano su di esso. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Resoconto della tre giorni contro le frontiere e i razzismi

Lugano, 24-25-26 novembre 2016

(le desinenze personali sono scritte in modo non convenzionale, riconoscendo l’esistenza di infiniti generi, in una prospettiva di decostruzione del linguaggio patriarcale)

La tre giorni è stata caratterizzata da una piccola mobilitazione e da due giorni di presentazioni e discussioni. I presupposti per l’organizzazione di queste giornate nascono dalla necessità di confronto e ricerca di nuovi spunti e idee che possano alimentare ulteriormente il percorso di lotta per la libertà di movimento delle persone, contro le frontiere e il sistema che le erige.

Pensiamo che questa lotta debba andare oltre il linguaggio dell’emergenza, poiché non si tratta di un problema temporaneo, ma di uno scenario futuro che si riproporrà con costanza. Essendo questo uno dei tanti aspetti caratterizzanti il sistema capitalista globale, riteniamo fondamentale riuscire a muoverci in un spettro d’azione e analisi più ampio. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Comunicato ANTIFA

Comunicato diffuso in seguito ad alcune aggressioni da parte di Nazifascisti

Non un centimetro in più

Posted in Generale | Leave a comment

2016 – Cronologia e mappa interattiva di rivolte, fughe, proteste nei Centri di detenzione europei per migranti

Riportiamo quest’interessante articolo dal blog Hurriya

Anche in questo 2016 migliaia di persone hanno portato avanti dure lotte contro il sistema europeo di detenzione e deportazione: fuggendo, distruggendo le strutture, protestando contro la reclusione e le condizioni invivibili dei centri. Se molti di questi lager non sono più attivi, se migliaia di altre persone hanno evitato le deportazioni, se i rastrellamenti sono stati ridotti per mancanza di luoghi dove recludere le persone, lo si deve a queste lotte, condotte in prima persona da chi non si rassegna ai nuovi campi di concentramento europei. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Nulla di nuovo sul fronte occidentale

(fonte: YallahComo)

Como, 15 dicembre 2016

È giunto anche per me il momento di cimentarmi con quello che, grazie alla dedizione di questura e prefettura, sembra ormai essere il filone letterario più affermato del comasco: le arringhe difensive contro le ingiustizie dei (pre)potenti. Difficile sarà tenere il passo con i fulgidi esempi che mi hanno preceduto, considerato che la noia non fa audience e il pubblico esige novità, ma il copione va ripetendosi in modo tristemente identico… Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Basilea: la dogana e le FFS perdono qualche vetrina.

macphee_nofence525Traduzione di un comunicato diffuso su vari siti:

Basilea: la dogana e le FFS perdono qualche vetrina.

Alla stazione di St-Johann, una decina di vetrate dell’edificio della dogana devono essere sostituite (vetri distrutti). La parte restante deve essere pulita a causa delle scritte «Stop deportation! Smash the state!». Anche i vetri del distributore di biglietti delle FFS sono stati distrutti. Le FFS partecipano attivamente alle espulsioni. Le loro installazioni e le loro strutture (distributori, veicoli, edifici, treni, ecc) si trovano ovunque in svizzera.

Attacchiamo lo stato repressivo, le sue frontiere ed i suoi collaboratori!

***Saluti solidali distruttori***

[Traduzione di un comunicato uscito in tedesco su linksunten il 3 dicembre 2016.]

Posted in Generale | Leave a comment

Opuscolo “HANNO ANCHE UN CUORE” pensieri contro l’indifferenza, la banalità e il razzismo

HANNO ANCHE UN CUORE
Si ringraziano le autrici e gli autori dei testi. Non abbiamo chiesto il permesso di utilizzarli perché, in quanto materiale pubblico, riteniamo importante poterli diffondere e riprodurli – citando comunque sempre autori/trici e fonti – al di là delle leggi su copyright e diritti. La citazione sul retro è tratta dal Discorso sul colonialismo pronunciato nel 1955 dallo scrittore martinicano Aimé Césaire. L’immagine è invece opera di Emory Douglas, artista afroamericano e già Ministro della Cultura del Black Panthers Party alla fine degli anni ‘60. Premunirsi contro la stupidità. L’opuscolo vuole essere un contributo alla diffusione di idee che possano smontare la costruzione di muri e frontiere. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

L’era del cinghiale nero 2.0 – Dossier di coControinformazione sul fascismo istituzionale in Ticin

L’ERA DEL CINGHIALE NERO 2.0 (stampabile)

L’ERA DEL CINGHIALE NERO 2.0 (lettura)

Da Territori liberati, Cantone del Ticino, II edizione aggiornata, novembre 2016. Diffondi e fotocopia dove e quando vuoi. Un’inchiesta collettiva condotta tra la Svizzera italiana e il nord Italia sui legami esistenti tra l’estrema destra insubrica. Passando dall’amicizia tra il consigliere di Stato ticinese Norman Vais Gobbi e l’ex missino varesotto Andrea Mascetti, alle ambigue università estive in cima al San Gottardo, partecipate da gruppi fascisti norvegesi. Raccontando dei soldi pubblici ticinesi concessi a Terra Insubre e dei corsi di vela organizzati sul lago Maggiore da ex-esponenti di spicco della destra cantonale. Insomma un piccolo viaggio per capire alcune delle derive attuali di chiusura e d’esclusione presenti nel territorio ticinese, corredato da retroscena imbarazzanti, loschi affari e strane intimità. E in lontananza si ode, inquietante e abulico, il ritorno dell’uomo-cinghiale in Ticino. Non perdiamolo di vista….

Posted in Generale | Leave a comment

15/16/17/18 dicembre: 4 giorni contro le frontiere a Saronno

15400325_10154203645850835_433879554921617357_nPubblichiamo qui due testi su deportazioni e seconda accoglienza (qui la versione stampabile dei testi, qui quella del manifesto)

DEPORTAZIONI Dalle frontiere ai CIE, i vari Stati europei mettono in campo nuove forme di spostamento e controllo delle persone che vogliono ridurre a merce-migrante.

Da un lato le espulsioni e i rimpatri, frutto di oculati accordi politici ed economici tra Stati, dall’altro il continuo e ripetuto spostamento dai territori di frontiera, verso i vari centri hotspot del sud Italia, ulteriore luogo di differenziazione e smistamento di chi viaggia senza passaporto. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

24/25/26 novembre 2016: Tre giorni di incontri e disussioni

3 giorni di incontri e discussioni contro ogni frontiera e tutti i razzismi

L’estate è finita, e con l’arrivo del freddo il numero di persone che tenta di varcare il confine meridionale della Svizzera diminuisce, con una conseguente minore attenzione mediatica sulla questione. I campi auto-organizzati vengono sgomberati, le/i migranti vengono distribuitx come merce nei vari lager e la repressione cerca di scoraggiare le/i compagnx solidali tramite le sue numerose misure restrittive.

Le frontiere sono però tutt’ora presenti, la devastazione e i saccheggi nelle terre a sud del mondo continuano, le guerre sono ancora fomentate dai paesi occidentali e i loro business, le persone non considerate degne di poter varcare i confini ed attraversare i paesi della fortezza Europa vengono perseguitate e deportate. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Bex (Canton Vaud): quando la polizia uccide…

jean-paul-gaultier-vintage-blue-fight-racism-print-maxi-dress-product-1-17844163-4-072147797-normalDi seguito la traduzione di un comunicato pubblicato sul sito di contro-informazione renversé.co dopo l’uccisione di Hervé Mandundu da parte di un caporale della polizia del Chablais nel Canton Vaud, la sera del 6 novembre 2016.

Non si è parlato di una pallottola, né di due, ma ben tre che hanno ucciso Hervé Mandundu, la notte da domenica 6 novembre a lunedì 7 novembre. Ebbene sì, la polizia ha ucciso Hervé… 27 anni, padre e figlio, fratello e amico, parente e conoscente Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Chevrilles (FR): sabotaggio del centro federale di migrazione in costruzione

Traduzione del comunicato pubblicato su Indymedia Schweiz:

nobordersNel 2017, un nuovo campo federale per migranti verrà inaugurato a Chevrilles (Giffers in tedesco), nel canton Friborgo. In questo posto, le autorità vogliono tenere imprigionate delle persone al fine di ricondurle alla frontiera in modo veloce e lontano da sguardi indiscreti.

Condanniamo questa violenza razzista che in questo posto prenderà di mira le persone illegali. Questo è il motivo per cui abbiamo Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Como – Da qui non ce ne andiamo!

FOGLIO DI VIA – art. 2 del D. Lgs.159/2011

reprimere“Qualora le persone indicate nell’articolo precedente  siano pericolose per la sicurezza pubblica o per la pubblica moralità e si trovino fuori dei luoghi di residenza, il questore può rimandarvele con provvedimento motivato e con foglio di via obbligatorio, inibendo loro di ritornare, senza preventiva autorizzazione ovvero per un periodo non superiore a tre anni, nel comune dal quale sono state allontanate. Il contravventore è punito con l’arresto da uno a sei mesi”. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Como: un’estate alla frontiera

chiassofrecckia

Fonte: Radiocane

Non pochi hanno ormai individuato nella cosiddetta “questione delle frontiere” il buco nero di un presente fatto di bombardamenti, saccheggio, sfruttamento e distruzione della vita, in ogni sua forma. Come affrontare l’esercito degli zombie che vorrebbero evitarne le ricadute, triturando tutto in un fango di campi profughi, Cara, Sprar e minchiate di ogni genere amministrate con bonomia poliziesco-planetaria e da ferree determinazioni politico-mediatiche, nessuno davvero lo sa. E spesso capita di navigare a vista. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

A che punto siamo

Aggiornamento sulla situazione a Como.

Como | Frontiera – A che punto siamo

crocerossaIl 19 settembre 2016 è stato aperto il nuovo campo governativo, gestito direttamente dalla Croce Rossa e dalla Caritas. Lo stesso giorno, fin dalla mattina, un centinaio di migranti si riunisce compatta al parco della stazione San Giovanni, determinati a resistere all’annunciato sgombero. Verso le 9 ecco comparire Roberto Bernasconi, capo della Caritas di Como, accompagnato da alcuni esponenti di C.R.I e Caritas e decine di giornalisti, scortati ovviamente dalla polizia. Bernasconi con l’aiuto degli interpreti cerca di convincere i migranti a trasferirsi nel nuovo campo ma, di fronte al loro secco rifiuto, i metodi di “persuasione” si fanno più decisi e i toni si accendono anche con alcuni solidali presenti, accusati di aver Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Articolo sulla ditta di trasporti coinvolta nella espulsioni a Como

Articolo sulla Rampini – fonte: yallahcomo

Sabato 1 ottobre dalle 15.00 presidio contro le deportazioni in Piazza Vittoria.

A partire dall’inizio della scorsa estate gli uomini e le donne in viaggio (in fuga, molto spesso) dall’Africa verso gli stati del nord Europa, si sono trovati davanti all’impossibiltà quasi totale di attraversare la frontiera svizzera. Ciò ha fatto in modo che un numero sempre più consistente di persone sia stato bloccato al confine tra Svizzera e Italia: dopo il deserto libico e il mar mediterraneo, semplicemente un limbo di dantesca memoria. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Comunicato sui fogli di via e repressione a Como

https://yallahcomo.wordpress.com/2016/10/04/intimidazioni-e-resistenze/

INDIMIDAZIONI E RESISTENZE

immagini-quotidiano-netDalla metà di Luglio, a seguito della chiusura da parte del governo Svizzero della frontiera di Chiasso, centinaia di migranti sono rimasti bloccati alla stazione di Como San Giovanni. Subito è arrivata una forte risposta solidale da parte di numerosi singoli e associazioni della zona, che sono riuscite in maniera efficace a sopperire ai bisogni primari dei migranti. Successivamente è arrivata la risposta del Governo italiano a questa situazione di emergenza, tramite la decisione di creare un campo dove posizionare dei container in cui, secondo le previsioni, dalla metà di Settembre si dovranno spostare le persone ancora rimaste al di qua del confine svizzero. La gestione del campo è stata quindi Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Gli unici stranieri sono qui!

GLI UNICI STRANIERI SONO QUI!
(scritta sul commissariato di polizia, Chiasso 11.09.2016)

tipress_296458Ieri, domenica 11 settembre, si è tenuto a Chiasso un partecipato e determinato corteo antirazzista contro frontiere, deportazioni e per la libertà di movimento per tutti e tutte.

Più di 600 persone, più e meno giovani, qualche passeggino e qualche animale, provenienti da varie realtà, ambiti, situazioni e geografie hanno partecipato alla manifestazione lungo le strade di Chiasso, ribadendo con fermezza la loro opposizione a un sistema fatto di chiusure, esclusioni e controlli. Sistema infame che i migranti vivono quotidianamente alle frontiere di tutti gli stati capitalisti europei. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Le parole di una maggioranza impaurita

fottutamaggioranza

(cioè na sctoria longa da ignoranza e sconfüsion)

IMG_8125

Uella!

Espressione tipica della prosa leghista ticinese, usata nel senso di “accidenti!”, “hai capito!”. Uso italianizzato e strumentale dei dialettali “uela!”, “ueila!”, usati come forma di saluto tra amici.

Fö di ball i falsi rifugiat!

Oltre alle guerre libica e siriana, attualmente sul pianeta si contano 67 conflitti armati dichiarati e oltre 700 milizie non riconosciute. La maggior parte di queste guerre è nel continente africano, con almeno 29 stati riconosciuti coinvolti. Leggendo unicamente il Mattino della Domenica, il Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Ginevra: verso un’accoglienza carceraria delle/dei migranti

Traduzione di un testo scritto dal Collectif Autonome D.
A due passi dall’aeroporto di Cointrin, a Ginevra, tra l’autostrada e la pista d’atterraggio, la Confederazione prevede la costruzione di un centro di partenza per richiedenti asilo la cui richiesta d’asilo è stata rigettata. Si tratta dell’ attuazione della nuova procedura di asilo prevista da Simonetta Sommaruga e passata in votazione il 5 giugno 2016. L’idea è quella di accellerare il trattamento delle domande d’ asilo. Per questo non si esita ad incarcerare persone il cui unico crimine è quello di essere fuggite dalle guerre e dalla Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Resoconto iniziative Como-Chiasso

Presidio a Como alle 15.00 sabato primo ottobre.Questo Sabato, dalle 15, presidio in Piazza Vittoria a Como.

Perchè, dopo lo sgombero del campo della stazione di San Giovanni, continua la lotta contro le frontiere e contro le deportazioni. Deportazioni di cui l’azienda Rampinini, che ogni settimana guadagna migliaia di euro grazie agli accordi raggiunti con lo Stato Italiano, è complice.

  • Giovedì 15.09.2016 corteo Como stazione San Giovanni

Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Nessuno spazio ai razzisti – Autodifesa popolare

Posted in Generale | Leave a comment

Resoconto conferenza NOBORDERS al Circolo Carlo Vanza

Criminalizzazione e repressione dei migranti
Incontri e scontri sulle diverse rotte migratorie ed un possibile futuro.

Venerdì 23 settembre 2016 alle ore 20.30
presso la sede di via Convento 4 a Bellinzona

Conferenza-dibattito con Marta Cavallini

Filmati e testimonianze sui vari campeggi no borders.
Ventimiglia, Salonicco, Como-Chiasso ed altri luoghi
dove la legge si scontra con l’accoglienza e la solidarietà.

No borders criminalizzazione e repressione dei-migranti incontri e scontri sulle diverse rotte migratorie ed un possibile futuro

Posted in Generale | Leave a comment

A Chiasso, forse, non è successo niente

Articolo ripreso da gas.social

Nulla di nuovo sul fronte meridionale

Posted in Generale | Leave a comment

Lettera migranti presenti in stazione a Como San Giovanni

lettera-aperta-ita

lettera-aperta-eng-def

Posted in Generale | Leave a comment

Corteo antirazzista a Chiasso

DOMENICA 11 SETTEMBRE – ORE 14:00                       

STADIO COMUNALE CHIASSO – VIA SOLDINI

IN SOLIDARIETÀ CON LE MIGRANTI E I MIGRANTI

corteo_11-9-2016-itaLe frontiere sbarrate a Chiasso sono solamente lo specchio che riflette l’ondata di razzismo volutamente fomentata a fini politici, che oggi caratterizza tanto il Ticino e la Svizzera, quanto l’Europa e l’intero mondo occidentale. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

Lettera delle persone accampate a Como San Giovanni

letteraITA

letteraInglese

Posted in Generale | Leave a comment

Alcune precisazioni sul corteo di domenica 11 settembre 2016

L’idea di questo corteo è partita dalla volontà di creare un momento e speriamo in futuro un percorso di riflessione e condivisione sulla ripugnante situazione venutasi a creare tra Como e Chiasso. Proprio per questo la manifestazione vuole essere il più partecipata e inclusiva possibile. Pensiamo che sia importante rompere l’assordante silenzio sulla questione scendendo in strada e portando degli interventi e delle testimonianze in alcuni luoghi che hanno un ruolo determinante nell’esclusione, nella segregazione e nella deportazione dei/delle migranti ovvero il Centro di registrazione, la dogana e la stazione.
Per questa manifestazione non è stata richiesta l’autorizzazione. Crediamo infatti che sia assurdo chiedere il permesso per manifestare il nostro dissenso proprio a quelle istituzioni che, nell’apatia generale, hanno creato e continuano a perpetrare queste dinamiche razziste.
*Oggi come ieri vogliamo riappropriarci di un mondo divenuto sempre più arido e inospitale!*

 

*** In contemporanea con lo svolgimento del corteo ci sarà la giornata di SPORTISSIMA. Non sono quindi da escludere disagi riguardanti i posteggi.

Posted in Generale | Leave a comment

Manifesto corteo 11 settembre ’16 (tradotto)

Inglese

Inglese

francese

francese

Dialett

Dialett

Spagnolo

Spagnolo

Tedesco

Tedesco

Italiano

Italiano

Posted in Generale | Leave a comment

La vera storia della Croce Rossa

La vera storia della Croce Rossa

Diritto e rovescio

7 giugno 2008. Un manipolo di antirazzisti, abilmente travestiti, riesce ad introdursi tra gli stands diTorino Comics proprio mentre è in corso la presentazione di The story of an Idea, il volume dedicato da Moebius alla storia della Croce Rossa. Mentre uno di loro prende il microfono dalle mani dell’oratore e ricorda allo scarsissimo pubblico le responsabilità dell’organizzazione umanitaria rispetto alla morte di Hassan, gli altri diffondono un fumetto che la storia della Croce Rossa la racconta per davvero. Poi, se ne vanno tutti indisturbati. E gli uomini del vicequestore Petronzi? Sempre a bordo della famosa Stilo Blu, sono arrivati anche questa volta con una mezzora di ritardo.

Posted in Generale | Leave a comment

Ricostruzione di un rimpatrio forzato in Svizzera

Guarda il video

Quella che vedete è la ricostruzione di un rimpatrio forzato in Svizzera. Si tratta di una docufiction realizzata sulla base di testimonianze di persone che sono state espulse e di funzionari che hanno partecipato alle operazioni di rimpatrio forzato. Ma anche sui materiali di addestramento della polizia di frontiera svizzera, che prevedono 4 livelli di intervento a seconda della resistenza opposta dalla persona da espellere. Il livello 4 è il più brutale. Talmente brutale che il 17 marzo del 2010 il nigeriano Joseph Ndukaku Chiakwa è morto d’infarto mentre lo stavano legando alla sedia per portarlo su un aereo charter con cui dovevano partire altri 16 nigeriani da espellere. Joseph Chiakwa non è stato l’unica vittima delle espulsioni dalla Svizzera. Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment