Comunicato: Covid-19 in Svizzera – Fino a qui tutto bene

Riceviamo e diffondiamo / Autore: Alcuni/e antiautoritari/e

Alcune parole sul presidio avvenuto venerdi 30 ottobre in Piazza Molino Nuovo a Lugano

Covid-19 in Svizzera – Fino a qui tutto bene

«Le società moderne si fondano sulle emergenze, se prima la normalità era il problema, ciò che si prospetta lo sarà di più»

Qui come altrove la gestione della pandemia è nella sua essenza il potenziamento di un sistema classista e borghese improntato sul controllo, l’alienazione e lo sfruttamento. Un sistema in affanno che attraverso le attuali decisioni politiche emergenziali ambisce a ristrutturarsi, generando forti ripercussioni sul contesto sociale, politico ed ambientale in cui (soprav)viviamo.

Vogliamo subito porre l’accento su ciò che ci ostacola: lo Stato, il sistema economico, i padroni e coloro che si presentano nelle vesti di esperti. Ovvero tutti coloro che predicano l’assoluta verità e pretendono di gestire la nostra esistenza, mantenendo e rafforzando il concetto capitalista di divisione tra vite di categoria A e altre di serie B. Stringendo ancor più nella morsa i dannati della terra. Continue reading Comunicato: Covid-19 in Svizzera – Fino a qui tutto bene

Grecia – Scioperi della fame nel lager di Petrou Ralli e resistenze agli sgomberi ad Atene

Fonte: www.hurriya.noblogs.org

Durante e dopo il lockdown in Grecia la lotta delle persone recluse nel centro di detenzione per persone straniere di Petrou Ralli ad Atene non si è mai fermata.

Il 9 giugno, 16 delle 26 donne recluse hanno iniziato uno sciopero della fame. Lunedì 15 giugno 40 immigrati detenuti hanno a loro volta dato vita a un nuovo sciopero della fame, rifiutando il pranzo e reclamando il loro rilascio e l’accelerazione delle decisioni per le loro richieste d’asilo. Continue reading Grecia – Scioperi della fame nel lager di Petrou Ralli e resistenze agli sgomberi ad Atene

Massacri in Libia e nel Mediterraneo, nel nome dell’Europa

Fonte: www.hurriya.noblogs.org – 3 giugno 2020

In Libia il 27 maggio 30 persone sono state massacrate in un magazzino adibito a lager, da parte del clan di trafficanti che gestisce il campo di concentramento per persone migranti nella cittadina di Mezdah, a 180 km a sudovest della capitale Tripoli. Tra le 30 vittime, 26 erano originarie del Bangladesh e 4 di paesi dell’Africa subsahariana come Ciad e Nigeria. Altre 11 persone

Continue reading Massacri in Libia e nel Mediterraneo, nel nome dell’Europa

Losanna – Più di 2500 persone alla manifestazione Black Lives Matter

Fonte: Renverse.co – Testo tradotto – 7 giugno 2020

Diverse chiamate erano girate sui social network per chiedere una mobilitazione Black Lives Matter a Losanna questa domenica. Alla fine, più di 300 persone si sono radunate alle 13 ai piedi della torre Bel-Air per un raduno che fa eco ai movimenti contro il razzismo e la violenza della polizia.

Continue reading Losanna – Più di 2500 persone alla manifestazione Black Lives Matter

Della rabbia e della bellezza. Cronaca di una protesta a Brooklyn

di Cinzia Arruzza

Questo testo è stato scritto per Viewpoint Magazine e connessioniprecarie.org

Il Barclays Center di Brooklyn è stato oggetto di contesa prima ancora di essere costruito: molti collettivi si sono opposti al progetto preoccupati, a ragione, che avrebbe intensificato i processi di gentrificazione razzista già in corso in un’area soggetta a rapide trasformazioni.

Continue reading Della rabbia e della bellezza. Cronaca di una protesta a Brooklyn

Stati Uniti – La rivolta tra le dita

Autore: Un* compagn* dell’area di San Francisco – Giugno 2020

I media e i politici sono in preda al delirio con i loro soliti sforzi di distinguere tra i “buoni” e i “cattivi” manifestanti. È comunque un copione piuttosto logoro, e i buchi sono più ovvi del solito. Perché l’ideologia funzioni, i liberali devono creare una falsa simmetria tra “estrema sinistra” e “estrema destra” come modo per sostenere il “quo” dello status quo. Il problema è che questo centro fittizio si è sbriciolato al punto da aver perso ogni legittimità. Ciò rende più difficile la triangolazione tra i “mostri dell’estrema destra e dell’estrema sinistra”. Il problema è…

Continue reading Stati Uniti – La rivolta tra le dita

Losanna – Fuoco alle prigioni, sostegno nell’attesa!

Losanna-Morges / 22 maggio 2020 / Trad. / Fonte: renverse.co

Per la stragrande maggioranza dei cittadini, l’abolizione delle prigioni è semplicemente impossibile e inconcepibile. Gli abolizionisti del carcere sono considerati utopisti e idealisti le cui idee sarebbero nel migliore dei casi irrealistiche e impraticabili e nel peggiore dei casi fuorvianti e insensate. Ecco quanto è difficile immaginare un ordine sociale che non poggia sulla minaccia di imprigionare gli individui in luoghi spaventosi, destinati a separarli dai loro cari e dalle loro comunità. Il carcere è considerato un elemento talmente “naturale” che è estremamente difficile immaginare la vita senza di esso. (Angela Davis).

 

Continue reading Losanna – Fuoco alle prigioni, sostegno nell’attesa!

Zurigo – Dichiarazione della Migrantifa sullo sgombero di Juch

Fonte: barrikade.info – Traduzione –  23 maggio 2020

La storia del Juch è una storia strettamente legata alla storia del razzismo in Svizzera.

La zona di Juchhof è stata costruita come baraccopoli per i cosiddetti “lavoratori ospiti”: Lavoratori del Sud europeo, che – legalmente e socialmente fortemente discriminati – sono stati sfruttati dalle imprese svizzere e dalla società svizzera. (in fase di traduzione)

Continue reading Zurigo – Dichiarazione della Migrantifa sullo sgombero di Juch

Messico – Brigada Callejera. Per Jaime

Raul Zibechi – 19 maggio 2020

Comunicato Piattaforma PIRATA

“Io ed Elvira siamo in quarantena con tutti i sintomi del Covid-19. Non possiamo smettere di portare avanti le ultime battaglie che stiamo combattendo: in strada con la mensa comunitaria in resistenza, le distribuzioni di preservativi, l’accompagnamento a persone affette da HIV affinché ricomincino i loro trattamenti e le persone affette da Codiv-19 non si ritrovino nella terra di nessuno. Anche l’assistenza dei malati, non potevamo darla dalla comodità delle nostre case…” .

 

Continue reading Messico – Brigada Callejera. Per Jaime

Non avrai altro dio all’infuori di me!

Articolo tratto dal pamphlet KRINO, la pubblicazione completa si può scaricare a questo LINK

Mercoledì 11 Marzo 2020 l’ OMS dichiara covid-19, il cui primo caso si ebbe a Wuhan e diffusosi in tutta l’Asia e successivamente in tutto l’occidente, pandemia: un’epidemia con tendenza a diffondersi ovunque, cioè a invadere rapidamente vastissimi territori e continenti. Continue reading Non avrai altro dio all’infuori di me!

La nave dei folli – bollettino radiofonico di critica radicale alla società cibernetica

La nave dei folli

Trasmissione registrata nell’estrema periferia montana della città metropolitana, affronta le molte questioni sollevate dall’applicazione di quei principi cibernetici che oggi trovano la loro definitiva realizzazione, nella società nel suo complesso come in ogni singola persona, attraverso il pilotaggio del sistema mondo in stato di allerta: ibridazione biomeccanica, gestione informatica, militarizzazione, controllo tecnologico, tirannia sanitaria.

 

Continue reading La nave dei folli – bollettino radiofonico di critica radicale alla società cibernetica

Lettera aperta di un corona virus agli abitanti della terra

Fonte: ilrovescio.info – 15 maggio 2020

Mi rendo conto che può sembrare strampalato ricevere la lettera di un virus, ma dal momento che continuate a nominarmi, ho pensato anche io di dire la mia. Me ne stavo tranquillo per conto mio in una bella foresta, convivevo con altri animali e non avevo creato alcuna pandemia.

 

Continue reading Lettera aperta di un corona virus agli abitanti della terra

Svizzera romanda – Terrorismo fascista: l’esempio di un adolescente

Fonte: renverse.co – Traduzione – 15 maggio 2020

Il terrorismo di estrema destra è in aumento in Europa e nel mondo. Una minaccia spesso poco conosciuta dalla popolazione e sottovalutata dalle autorità. Per illustrare questo fenomeno e il fatto che la Svizzera purtroppo non viene risparmiata, analizzeremo i messaggi inviati nel 2018 da un sedicenne svizzero di lingua francese su un server di Discord neonazista chiamato Black Flag Front.

 

Continue reading Svizzera romanda – Terrorismo fascista: l’esempio di un adolescente

Messico – Con Jaime e la Brigata Callejera nel cuore

5 maggio 2020

Compagne e Compagni.

Oggi ci è arrivata la triste notizia che il nostro compagno Jaime Montejo, co-fondatore della Brigata Callejera en Apoyo a la Mujer “Elsa Martinez” ha lasciato questa terra. Jaime era ricoverato da qualche giorno nell’ospedale generale di Città del Messico con i sintomi del Covid-19, poiché ha messo, come sempre, il suo corpo in prima linea, consegnando aiuti alle lavoratrici sessuali, bloccate a causa della pandemia, insieme alla nostra compagna Elvira e alle altre guerriere della sua organizzazione.

 

Continue reading Messico – Con Jaime e la Brigata Callejera nel cuore

Cannibalismo coloniale

Fonte:http://www.nicolettapoidimani.it/?p=1501

Non c’è nessun su o giù nello spazio esteriore della terra, dunque il nord come “su” e il sud come “giù” sono definizioni puramente arbitrarie. La rappresentazione dell’Europa e dell’America che stanno in alto sulle carte geografiche e sui mappamondi, e che è universalmente familiare, è solo un espediente visuale per rafforzare l’idea che è giusto e appropriato che la gente bianca stia sopra, domini il mondo. Per ri-orientarvi, ruotate le carte geografiche e i mappamondi di 180 gradi. Amoja Three Rivers

 

Continue reading Cannibalismo coloniale

Cronache dallo stato d’emergenza (Numero7)

Fonte: ilrovescio.info – 4 Maggio 2020

1° maggio a Rovereto

Il 1° maggio, una ventina di compagni e compagne sono scesi in strada per circa un’ora nel quartiere popolare delle Fucine con una serie di interventi amplificati tra i palazzi dell’Itea (Istituto Trentino Edilizia Agevolata). Come già successo il 25 aprile al Brione, è stata

 

Continue reading Cronache dallo stato d’emergenza (Numero7)

Ginevra – Testimonianza di un uomo in quarantena nella sua auto

15 aprile 2020 – Testo tradotto – Fonte: Silure

Mi hanno detto solo: “Rimanga a casa da solo.”

Lavoro in un ristorante. Due settimane fa, lunedì 9 marzo, uno dei miei colleghi al lavoro era malato. Il giorno dopo l’ho chiamato. Mi ha detto di avere “l’influenza”. Da quel momento ho avuto paura. Mi sono detto che dovevo evitare il contatto con le persone prima di sottopormi al test del coronavirus.

 

Continue reading Ginevra – Testimonianza di un uomo in quarantena nella sua auto

Zurigo – Azione per chiudere il bunker di Urdorf

Fonte: Barrikade.info

Distribuite in quattro piccoli gruppi, la mattina del 1° maggio più di una dozzina di persone erano in viaggio a Urdorf, nel cantone di Zurigo.

L’attenzione della popolazione è stata attirata sul bunker, dove più di 30 migranti sono ospitati in condizioni disumane. Un appello ampiamente sostenuto è stato inviato alle cassette postali degli abitanti* chiedendo l’immediata chiusura di Urdorf.

 

Continue reading Zurigo – Azione per chiudere il bunker di Urdorf

Svizzera – La violenza sessista è sistematica!

Fonte: Barrikade.info

La notte del 30 aprile si è fatta colorata – le nipoti delle streghe stanno arrivando e stanno formando delle bande!

Questo per dare spazio alla rabbia, alla tristezza e alla delusione di fronte alla stessa merda sessista che questa società riproduce ancora oggi, giorno dopo giorno. I sessismi sono mantenuti da strutture patriarcali e sono protetti e sostenuti dallo Stato: la violenza sessista ha un sistema! Continue reading Svizzera – La violenza sessista è sistematica!

La scia razzista della pandemia

Autore: LM

La diffusione delle prime notizie sull’epidemia causata dal nuovo coronavirus in Cina è stata subito accompagnata da un rigurgito di discorsi razzisti anti-cinesi ed anti-asiatici. L’idea di fondo latente nell’immaginario comune occidentale è stata sintetizzata senza mezzi termini dal presidente leghista della Regione Veneto Luca Zaia. A fine febbraio, vantandosi della Continue reading La scia razzista della pandemia