Losanna: il 28 febbraio la polizia ha ucciso Mike, del collettivo Jean Dutoit.

Fonte: renverse.co

“Questa notte [28 febbraio 2018] il nostro amico Mike è stato ucciso dalla polizia a Losanna. La casa è in lutto. Abbiamo bisogno di supporto”. Ecco quello che si può leggere sulla pagina facebook del collettivo Jean Dutoit.

Mike, del collettivo Jean Dutoit è stato ucciso dalla polizia la notte di mercoledì 28 febbraio a Losanna. In seguito ad un controllo nei pressi della stazione “è stato immobilizzato con la forza e ammanettato. Subito dopo essere stato immobilizzato, ha avuto un malore ed ha perso coscienza”, ecco ciò che si legge sul giornale 24heures che riporta la versione della polizia.

Ferito alla testa, è morto all’ospedale.

Questa notte la polizia ha ucciso ancora, come ha ucciso Lamin tre mesi fa, come ha ucciso Hervé un anno fa, e come ha pestato Claudio e tantx altrx.

Tra la rabbia e la tristezza, il 29 febbraio dalle 18.00 delle persone si sono date appuntamento alla Place de la Riponne. 150 persone sono partite in corteo scandendo gli slogan “We want Mike” e “Fight the police”. Nonostante una lunga pausa davanti all’ hôtel de police, nessuno si è fatto vedere.

Alle 20.00 il corteo è arrivato davanti alla stazione. Una macchina dei pompieri si è fiondata sulla folla e si è fermata ad un centinaio di metri.

Alle 20.30, dopo una lunga pausa, le 150 persone sono ripartite in corteo sulla via Chaudron. La polizia ha osservato da lontano, ma ha tenuto un profilo basso.

Nota: sul sito del Collettivo Jean Dutoit si legge: il collettivo Jean Dutoit è nato nel 2015 a Losanna dall’incontro di un centinaio di persone originarie dell’Africa dell’Ovest con delle/dei cittadinx svizzerx.

Fonte: https://renverse.co/Hier-a-Lausanne-la-police-a-tue-Mike-du-collectif-Jean-Dutoit-1409

 

 

 

Email this to someonePrint this pageShare on Facebook
This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.