Appello comune per la campagna NoWEF

Fonte: Redazione Rossa e Nera

“Se Clinton, Blair o Schröder, se Trump, Macron o Modi: l’annuale Forum Economico Mondiale a Davos è un raggruppamento di coloro che rappresentano la società gerarchica capitalista e agiscono nell’interesse della stessa. È un convegno tra la politica e il capitale, la cui importanza si trova al di fuori del pubblico palcoscenico.

Ne è un esempio la gioia evidente del capitale svizzero per l’annunciata visita di Trump e delle truppe di alto livello che lo accompagneranno. Dalla sua presenza nessuno si aspetta seriamente una migliore cooperazione politica internazionale, le contraddizioni tra le varie fazioni de* governanti sono troppo grandi, tutto riguarda unicamente gli interessi economici di coloro che sono presenti a Davos.

Il WEF e la Svizzera tentano dunque di offrire ai potenti di questo mondo un tranquillo luogo nell’entroterra dove questi possano avere momenti di scambio indisturbati. Per questo era, è, e rimane chiaro che la protesta anticapitalista contro ogni WEF è legittima e necessaria. È una resistenza che può guardare indietro verso decenni di storia in situazioni politiche in continuo cambiamento.

La protesta è legittima, perché coloro che si incontrano a Davos hanno la responsabilità di crisi, guerra e disfacimento di cui sempre parlano nella loro auto-promozione attraverso i media. La protesta è necessaria perché con il disturbo della calma nel loro “hinterland”, si può effettivamente fare qualcosa contro il funzionamento del sistema capitalista.

Nella polarizzazione generale della società, la cui causa è da cercare nella crisi e nell’assenza di prospettive del capitalismo, è il nostro obbiettivo il collegamento delle lotte dal basso contro questo sistema e la costruzione di una chiara posizione rivoluzionaria: il futuro nelle nostre mani implica la caduta del capitalismo.

Dopo la forte manifestazione-NoWEF del 13 gennaio a Berna lanciamo ora l’appello per il NoWEF-Winterquartier (Quartiere invernale – evento politico informativo) il prossimo fine settimana a Zurigo, e per un blocco rivoluzionario comune alla manifestazione “Trump not Welcome” il 23 gennaio a Zurigo, così come anche per azioni contro il Forum durante il WEF.

Smash WEF!”

Fonte: http://rrn.tracciabi.li/it/2018/01/15/traduzione-appello-comune-per-la-campagna-nowef/

Email this to someonePrint this pageShare on Facebook
This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.